mercoledì, maggio 07, 2008

If

Prendere l'articolo di oggi di Christian Rocca (qui copincollato in chiusa)
Sostituire il termine "Veltroni" con "Bersani"
Sottoscrivere, distribuire, inviare ad amici e parenti, leggere ad alta voce, diffondere.....



"Se Veltroni tiene davvero al progetto del Partito democratico, come dovrebbe tenerci qualsiasi cittadino italiano che non vuole morire lobotomizzato o di noia, dovrà avere il coraggio di sfidare gli oligarchi della sua parte e di trasformarli nei nuovi Folena, Mussi e Angius. Veltroni avrà bisogno di spingere sull’acceleratore del partito all’americana, senza tessere, senza sezioni, puntando sulla leadership, sulle idee, sugli eletti. Dovrà incalzare il governo Berlusconi sul suo ex terreno, quello della rivoluzione liberale, della modernizzazione del paese, del mercato del lavoro e del sistema pensionistico. Adotti in blocco l’agenda Giavazzi sulle liberalizzazioni, smascheri lo statalismo di Alleanza Nazionale e degli arcobaleni, il protezionismo di Giulio Tremonti e dei no global, la piccineria della Lega e di Beppe Grillo, il corporativismo dei sindacati e dei salotti buoni. Faccia capire che i conservatori del sistema Italia stanno sia alla sua destra sia alla sua sinistra. Dica, insomma, qualcosa di sinistra liberale. Se non lo fa, o se pensa che cincischiare possa essere una soluzione, allora vorrà dire che ha ragione l’ex dalemiano Andrea Romano ad aver scritto nel suo libro “Compagni di scuola” che l’ex classe dirigente diessina è semplicemente e tragicamente inadeguata. “Unfit”, direbbe l’Economist."

avvertenze: scritto under the influence di 10 minuti di Ballarò, ignorando scientemente lo storico legame Bersani D'Alema, con una voglia matta di prendere la mia prima tessera di Partito e iniziare a menare le mani

1 commento:

Andrea ha detto...

Vai Doro!!! Fagli un mazzo così!!!

A